Monthly Archives: settembre 2017

You are browsing the site archives by month.

effetti avversi dell’intubazione endotracheale

by Chris Nickson (https://plus.google.com/+ChrisNickson) 

articolo originale:  https://lifeinthefastlane.com/ccc/adverse-effects-of-endotracheal-intubation/

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.

Possono essere classificate da un punto di vista anatomico oppure da un punto di vista di complicazioni immediate, a breve termine, a lungo termine.

Vie aeree
  • Trauma delle arcate dentali
  • Fallimento della manovra di intubazione
  1. valuta attentamente i fattori di rischio (storia clinica, valutazione anatomica, precedenti intubazioni)
  2. Posizione ottimale
  3. “piano B” per garantire l’ossigenazione del Paziente (pallone, LMA, Guedel; cannula rinofaringea, ossigenazione trans-tracheale)
  • Fallimento della ventilazione o dell’ossigenazione
  • Danno delle vie aeree (lesione alle corde vocali, falsa via)
  1. usa laringoscopi di diversa misura
  2. intubazione per un periodo di tempo prolungato
  3. limiti del laringoscopio
  4. “piano B”
  5. manipolazione delle vie aeree col device scelto fatta con cautela
  • Intubazione esofagea
  1. utilizza la capnografia
  • Stenosi della glottide
  • Fistola tracheo-esofagea
  1. valutazione all’estubazione rapida
  2. controlla spesso la pressione della cuffia del tubo
  3. tracheostomia precoce in caso di complicazioni
Sistema respiratorio
  • intubazione endobronchiale
  1. fai attenzione all’inserzione del device
  2. fai una valutazione post-intubazione
  3. radiografia toracica
  • Aspirazione
  1. Aspirazione dal tubo naso/gastrico
  2. digiuno
  3. procinetici
  4. sequenza di intubazione rapida
  • Broncospasmo
  1. se accade puoi trattarlo con salbutamolo, adrenalina, ketamina, Mg
  • Ipossia da de-reclutamento polmonare
  1. La conversione da ventilazione spontanea a ventilazione a pressione positiva causa un de-reclutamento polmonare quando il Paziente è in apnea
  2. Preossigena il Paziente
  3. metti in sicurezza le vie aeree velocemente
  4. incrementa la PEEP sul ventilatore
  • Ritenzione di saliva  e Pneumonia
  1. testa sollevata
  2. aspirare
  3. fisioterapia respiratoria
  4. precoce antibiotica terapia
  • Barotrauma
  1. ventilazione polmonare protetta [e controllata]
Cardiovascolare
  • Ipotensione (collasso cardiovascolare)
  1. multifattoriale: farmaci di induzione; il Paziente ha spesso un tono ipersimpatico che è inibito con l’induzione dell’anestesia
  2. uso di molecole, emodinamicamente stabili e adatte per l’induzione
  3. uso di farmaci vasoattivi con precauzione
  4. valuta un eventuale pneumotorace e decomprimi quando indicato
  • Ipertensione ed Ischemia Miocardica
  1. da stimolazione tracheale e/o da laringoscopia
  2. anestesia adeguata per l’induzione
Neurologico
  • Incremento della pressione intracranica
  1. inibita risposta emodinamica alla laringoscopia con ipnotici e oppioidi a breve durata di azione
  • potenziali lesioni alle corde vocali durante la laringoscopia in pazienti con rachide cervicale instabile
  1. immobilizzazione con rachide in linea
  2. intubazione a Paziente sveglio tramite fibra ottica

Trad. P. Formentini RN